Sicurezza sul lavoro: nuova disciplina per la sospensione dell’attività in caso di violazioni

Il 22 ottobre è stato pubblicato in G.U. il decreto-legge (D.L. 21 ottobre 2021, n. 146) recante “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili” che introduce importanti modifiche al T.U. in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

In particolare, cambiano i presupposti e le condizioni necessarie per l’adozione del provvedimento cautelare della sospensione dell’attività imprenditoriale interessata dalle violazioni ed è previsto un inasprimento delle sanzioni. Il decreto, in sintesi:

Estende le competenze dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), riconoscendogli una vasta capacità di intervento;

Rafforza la banca dati dell’INAIL, il Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione nei luoghi di lavoro (SINP), per il quale si punta a una definitiva messa a regime e a una maggiore condivisione, tra tutti gli Enti coinvolti, delle informazioni in esso contenute. Gli organi di vigilanza sono tenuti ad alimentare un’apposita sezione della banca dati dedicata alle sanzioni applicate nell’ambito dell’attività di vigilanza svolta nei luoghi di lavoro. Il sistema è gestito, dal punto di vista tecnico e informatico dall’INAIL (che dovrà rendere disponibili alle Aziende sanitarie locali e all’INL i dati relativi alle aziende assicurate e agli infortuni denunciati), ma integrerà anche i dati INPS e INL;

– Riscrive integralmente l’art. 14 del D.Lgs. n. 81/2008, modificando i presupposti e le condizioni necessarie per l’adozione del provvedimento cautelare della sospensione dell’attività imprenditoriale interessata dalle violazioni in materia di lavoro e sicurezza (è richiesto il 10% e non più il 20% del personale “in nero” presente sul luogo di lavoro e in caso di gravi violazioni di norme in materia di salute e sicurezza si prescinde dal settore di intervento e dalla reiterazione del comportamento illecito);

– Modifica il quadro sanzionatorio, inasprendo le sanzioni precedentemente previste.

Per ulteriori approfondimenti vi invitiamo a consultare il provvedimento ufficiale dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro cliccando sul link che trovate di seguito.


PROVVEDIMENTO I.N.L. SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO


Info e Assistenza

Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Rovigo

Viale del Lavoro 4 – 45100 Rovigo (RO)

tel.: 0425/403511 – 0425/403508

mail: info@ascomrovigo.it – segreteria@ascomrovigo.it

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, nel rispetto della tua privacy e dei tuoi dati. Leggi la normativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close