COVID-19: Nuovo protocollo per i luoghi di lavoro

nuove linee guida riaperture aprile 2022

Riportiamo di seguito il comunicato di Confcommercio unione Metropolitana Venezia Rovigo, relativo alla pubblicazione del nuovo “Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro”.

Il nuovo Protocollo per il contrasto del COVID-19

Gli esiti del costante monitoraggio sulla circolazione di varianti di virus SARS-CoV-2 ad alta trasmissibilità delle ultime settimane sottolineano l’importanza di garantire condizioni di salubrità e sicurezza degli ambienti e delle modalità di lavoro a specifica tutela dei lavoratori stessi. Come preannunciato a suo tempo, nell’incontro tra le Parti Sociali ed il Ministero della Salute di ieri 30 giugno, è stato sottoscritto il nuovo Protocollo per il contrasto Covid-19 nei luoghi di lavoro.

Di seguito un riassunto dei punti principali:

1. Il datore di lavoro, informa tutti i lavoratori e chiunque entri nel luogo di lavoro del rischio di contagio da Covid-19 e delle misure precauzionali da adottare, anche tramite apposito cartello;

2. Il personale potrà essere sottoposto al controllo della temperatura corporea. Le persone con temperatura superiore a 37,5°C saranno momentaneamente isolate e fornite di mascherina FFP2 dovranno contattare il proprio medico curante e seguire le sue indicazioni;

3. In caso di lavoratori dipendenti da aziende terze positivi al tampone COVID-19, l’appaltatore dovrà informare immediatamente il committente, per il tramite del medico competente laddove presente e applicare Protocollo aziendale;

4. Il datore di lavoro assicura la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali. In tutti gli ambienti di lavoro vengono adottate misure che consentono il costante ricambio dell’aria;

5. È raccomandata la frequente pulizia delle mani, con acqua e sapone o con disinfettanti per le mani messi a disposizione dal datore di lavoro;

6. L’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo facciali filtranti FFP2, rimane un presidio importante e fortemente consigliato per la tutela dei lavoratori, soprattutto quelli fragili;

7. L’accesso agli spazi comuni è contingentato, con la previsione di una ventilazione continua dei locali e di un tempo ridotto di sosta all’interno di tali spazi;

8. Si favoriscono orari di ingresso/uscita scaglionati in modo da evitare assembramenti nelle zone comuni;

9. Nel caso in cui una persona presente nel luogo di lavoro sviluppi febbre e sintomi di infezione respiratoria o simil-influenzali quali la tosse, lo deve dichiarare immediatamente al datore di lavoro o all’ufficio del personale e si dovrà procedere al suo isolamento in base alle disposizioni dell’autorità sanitaria;

10. È necessario che la sorveglianza sanitaria sia volta al completo ripristino delle visite mediche previste, previa documentata valutazione del medico competente che tiene conto dell’andamento epidemiologico nel territorio di riferimento. La sorveglianza sanitaria oltre ad intercettare possibili casi e sintomi sospetti del contagio, rappresenta un’occasione sia di informazione e formazione che il medico competente può fornire ai lavoratori in particolare relativamente alle misure di prevenzione e protezione;

11. Pur nel mutato contesto e preso atto del venir meno dell’emergenza pandemica, si ritiene che il lavoro agile rappresenti, anche nella situazione attuale, uno strumento utile per contrastare la diffusione del contagio da Covid-19, soprattutto con riferimento ai lavoratori fragili, maggiormente esposti ai rischi derivanti dalla malattia;

12. Il datore di lavoro stabilisce, sentito il medico competente, specifiche misure prevenzionali e organizzative per i lavoratori fragili;

13. Sono costituiti nelle aziende i Comitati per l’applicazione e la verifica delle regole contenute nel presente Protocollo di regolamentazione, con la partecipazione delle rappresentanze sindacali aziendali e del RLS.

Per ulteriori approfondimenti consigliamo di consultare il link accessibile cliccando sul pulsante che troverete di seguito.

Vi ricordiamo inoltre che i nostri uffici sono e rimangono a vostra disposizione per ogni necessità.


NUOVO PROTOCOLLO COVID-19


Info e Assistenza

Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Rovigo

Viale del Lavoro 4 – 45100 Rovigo (RO)

tel.: 0425/403511 – 0425/403508

mail: [email protected][email protected]