L’impatto del COVID-19 sulla trasformazione digitale delle imprese

Prima del COVID-19 il digitale era una grande opportunità, oggi è una necessità vitale.

Diventa quindi fondamentale aumentarne la diffusione soprattutto tra le aziende più piccole e tradizionali, oggi più esposte agli effetti economici collaterali del CoVid.

Come è noto l’Italia è in grave ritardo, e le statistiche europee del DESI ci vedono addirittura indietreggiare. Le cause di questo ritardo tutto italiano sul digitale – che ieri era un fastidio, generava quasi imbarazzo, mentre oggi è un dramma che crea molto timore sulla tenuta economica di una parte del tessuto economico italiano – possono essere molte. Tra le più probabili:

  • Mancanza di consapevolezza e di interesse al digitale come strumento fondamentale per la competitività
  • Insufficiente qualità dell’offerta e della sua capacità di rispondere ai veri bisogni
  • Insufficiente qualità e serietà (quantomeno percepita come tale) dei fornitori del digitale
  • Insufficiente capacità economica e finanziaria per poter acquisire le soluzioni digitali
  • Competenze inadeguate (non solo del personale operativo ma anche e soprattutto degli imprenditori) per valutare le offerte, usare le meglio le procedure, ripensare al modo di operare

Partendo da tali considerazioni Confcommercio della provincia di Rovigo lancia un’indagine sulle imprese associate con l’intento di mettere a fuoco proprio insieme alle imprese questi temi per poter trovare rimedi e soluzioni efficaci.

L'indagine

L’indagine, realizzata in collaborazione con EDI.IT – Digital Innovation Hub di Confcommercio Imprese per l’Italia e Telecom Italia, si rivolge a tutte le imprese del settore terziario con dimensione aziendale micro-piccola (0-49 addetti), con l’obiettivo di analizzare gli impatti del Covid-19 sui nuovi fabbisogni digitali delle imprese. Nello specifico seguendo 3 direttrici:

  1. I principali cambiamenti in atto a valle della pandemia e in particolare quelli su cui il digitale può davvero “dare una mano”.
  2. I principali problemi che hanno impedito la diffusione delle soluzioni digitali presso le mPMI in modo analogo rispetto ai principali paesi europei.
  3. Le opportunità di creare un supporto più orientato alle reali necessità delle imprese e nello stesso tempo facilitare raggruppamenti d’impresa finalizzati all’acquisto e gestione del digitale.

La prima parte dell’indagine si concentra su come sta cambiando il mercato – la domanda – e sul grado di consapevolezza che le imprese associate hanno relativamente al cambiamento dei bisogni dei loro clienti. La seconda parte analizza in il tema del digitale. La terza, infine, sulle opportunità di “fare insieme”.

I dati raccolti saranno elaborati in forma aggregata e anonima e saranno presentati nel corso dell’evento online “Il Ruolo del Digitale nel post Covid” in programma il prossimo 28 luglio ore 14.30 aperto a tutto il Sistema Confcommercio e alla rete SPIN di EDI.

Per compilare il questionario ed iscriverti al Webinar è sufficiente CLICCARE SUI PULSANTI CHE TROVATE DI SEGUITO.

Info e Assistenza

Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Rovigo

Viale del Lavoro 4
45100 Rovigo (RO)

tel.: 0425/403511 – 0425/403508
fax : 0425/403590
mail: info@ascomrovigo.it – segreteria@ascomrovigo.it

Commenti

Commenti