Altri due bandi per manifatturiero e commercio: le dichiarazioni dell’assessore Marcato

La Giunta Regionale, con l’apertura di altri due bandi dopo quelli già aperti prima dell’estate, ha dato avvio ad altrettante linee di finanziamento per complessivi 8 milioni di euro, con fondi POR FESR 2014-2020, destinate da un lato al rilancio degli investimenti nel settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi, e dall’altro ad incentivare gli investimenti nel settore del commercio. Ne dà notizia l’assessore allo sviluppo economico e al commercio Roberto Marcato.

“L’Italia – evidenzia Marcato – è un Paese in deflazione. E questo è uno dei parametri più pericolosi per l’economia di uno Stato. A questo va ad aggiungersi che la crescita del PIL è zero. Oggettivamente quindi dobbiamo prendere atto che le ricette fin qui adottate dal governo non stanno dando gli esiti sperati. L’economia veneta, tuttavia, si dimostra assolutamente vitale, pur nelle difficoltà. Con tutti i bandi, che la Regione ha aperto e continuerà ad aprire con i fondi europei, si vuole dare un’iniezione di liquidità al sistema che consenta alle nostre PMI di poter competere nel mercato interno ed in quello internazionale”.

Il bando rivolto alle Micro, Piccole e Medie Imprese dei settori della produzione del sistema manifatturiero e dell’artigianato di servizi veneti ha una dotazione di 5 milioni di euro. “Con questa azione – spiega Marcato – si vogliono valorizzare e sostenere la creazione e l’ampliamento di capacità avanzate per lo sviluppo di prodotti e servizi, per quanto riguarda il settore manifatturiero, restando nel solco delle linee di indirizzo tracciate con la recente legge sulla disciplina dei Distretti Industriali, delle Reti Innovative Regionali e delle Aggregazioni di Imprese”.

“Con una dotazione di 3 milioni di euro – conclude l’assessore veneto – il secondo bando si propone di rilanciare la propensione agli investimenti del sistema produttivo nei settori del commercio e della somministrazione e servizi, con riferimento alle piccole e medie imprese che realizzino interventi volti all’introduzione di innovazioni tecnologiche, di prodotto e di processo, all’ammodernamento di macchinari e impianti e ad accompagnare i processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale. Anche in questo caso la linea delle politiche regionali è quella definita con l’ultima legge sullo sviluppo del sistema commerciale nella Regione del Veneto”.

Informazioni:

Confcommercio Ascom Rovigo
Viale del Lavoro 4
45100 Rovigo (RO)

tel.: 0425/403511 – 0425/403508
fax : 0425/403590
mail: segreteria@ascomrovigo.it – info@ascomrovigo.it

Commenti

Commenti